Perchè

“Medicina de l’anima” (soul medicine)
Questa è la ragione per cui ho deciso di realizzare:

“Per Crucem Ad Astra”

Certo, è solo una piccola cosa, ma questo è tutto ciò che riesco a fare per contribuire a combattere quella che, secondo me, è la vera malattia del secolo: il “nichilismo esistenziale”. I sintomi si evidenziano nel profondo senso d’annullamento del proprio I”IO” spirituale e dei valori che danno importanza alla vita di ciascun individuo. Valori mistici, valori umani, valori materiali e sociali. Il “niente” divora giorno dopo giorno tutti i nostri valori e tutte le nostre aspettative. Molte anime vagano come sacche vuote nelle città di tutto il modo.

Cercano di riempire questi enormi vuoti dell’anima con sensazioni sempre nuove ed effimere offerte dai media. Le nostre ragioni di vita sono sempre più flebili. Il senso dell’amore scompare dentro di noi e con esso il senso della famiglia, dell’arte, della storia, della spiritualità, della socialità, della libertà, dell’onestà, specialmente intellettuale e di tutti quei valori costruiti faticosamente nei secoli passati.

I brani contenuti in ”Per Crucem Ad Astra” fanno riferimento a Cristo e al Cristianesimo . Sia che Cristo sia considerato un uomo comune, sia un Dio o entrambe le cose, è indubbio che la sua figura abbia inciso in modo incontrovertibile sul percorso storico e culturale di tutto il mondo occidentale.

Cristo, radice profonda dei valori culturali della secolare civiltà occidentale ed il “cristianesimo” che a suo nome ha anche compiuto atti non propriamente etici , ma ha dato alla nostra storia e cultura pensieri ed opere di straordinaria importanza e immensa bellezza.

Il mio desiderio è che questi “medicamenti musicali” possano essere fatti propri da coloro che vorranno ascoltarli e che possano far risvegliare parti di se stessi apparentemente scomparsi ma in realtà solo assopite.

Sergio Frigerio